Nella suggestiva location di Villa Miraglia, nel cuore dei Nebrodi, si è svolta una cerimonia importante per la consegna di premi rivolti a personalità che si sono contraddistinte in diversi ambiti e che condividono l’appartenenza al piccolo Comune di Cesarò, sia per legami di sangue e nascita sia per particolari attività svolte nel territorio messinese. Un’iniziativa ripetuta per il secondo anno e voluta fortemente da Calogero Salanitri, imprenditore del luogo e che ha creato l’associazione “Timpa Abate” con la quale promuove eventi sportivi e culturali. La manifestazione denominata “Cesaresi nel mondo” ha visto tra i premiati anche Claudio Luca, Amministratore Unico di Bacco S.r.l, che ha ricevuto come riconoscimento quello intitolato “Cesarò che lavora”. L’azienda Bacco, infatti, originaria di Bronte, ha delocalizzato la propria attività produttiva a Cesarò, dove si trova lo stabilimento in cui nascono le tipicità al pistacchio.